Blog

Le ultime novità dal mondo immobiliare
Villa Balbianello lago di Como

Le 10 ville più belle del lago di Como – parte I

La nostra agenzia Lorenzo Masocco Immobiliare è attiva da cinque anni e opera prevalentemente tra Como, Cantù e gli altri principali comuni della provincia lariana. Fortemente legata al territorio, siamo convinti che anche a livello turistico Como e soprattutto il suo lago abbiano tantissimo da offrire. Ecco perché vogliamo concentrarci oggi su alcune delle ville del lago più belle: in un periodo nel quale i viaggi sono in gran parte vietati, vi faremo visitare virtualmente le dimore che hanno reso celebre il lago di Como in tutto il mondo.

Mettetevi comodi e preparatevi ad un’immersione nella storia del patrimonio immobiliare comasco e del lago, si parte!

1. VILLA BALBIANELLO

villa balbianello lago di como
Foto @levilledellago

Iniziamo questa carrellata di splendide ville con quella probabilmente più famosa al mondo, comparsa in diversi film di successo – tra cui Star Wars: Episodio II L’attacco dei cloni” (2002) e “007 – Casino Royale” (2006) e dotata di un esclusivo accesso via lago: Villa Balbianello.

star wars villa balbianello

Il complesso è oggi di proprietà del FAI – Fondo Ambiente Italiano, il quale organizza numerosi eventi ed iniziative che hanno come location la villa costruita nel 1785 sulle basi di un preesistente monastero francescano. Già all’inizio della sua nuova vita come villa, a Balbianello fanno tappa numerosi personaggi illustri: da Giovanni Berchet ad Alessandro Manzoni, sono molti gli ospiti del padrone di casa Giuseppe Arconati Visconti. Dopo un periodo di declino arriviamo quasi ai giorni nostri, nel 1974, quando la proprietà viene acquistata da Guido Monzino. L’erede della famiglia fondatrice della Standa era anche un grande esploratore, e decide di mantenere intatta tutta la bellezza della villa, donandola poi nel suo testamento al FAI.

loggia villa balbianello
Foto @levilledellago

La visita a questo gioiello sul lago di Como non lascerà delusi, in quanto sia gli interni che gli ambienti esterni hanno molto da offrire: dalle sale nelle quali sono raccolti i cimeli storici e di viaggio di Guido Monzino (la Sala dei Primitivi, il Museo delle spedizioni nel sottotetto) alla splendida Loggia Durini con la sua monumentale struttura ad archi, per arrivare all’incantevole giardino con le originali potature e la darsena, luogo di approdo della maggior parte dei visitatori che arrivano a Villa Balbianello tramite taxi-boat. È possibile in ogni caso effettuare l’ingresso pedonale anche attraverso il parco, da Lenno.

parco villa balbianello
Foto @levilledellago

 2. VILLA ERBA

villa erba lago di como
Foto @levilledellago

Come Villa Balbianello, anche Villa Erba è una delle costruzioni architettoniche più importanti e famose del lago di Como. Attualmente sede di un centro espositivo, l’edificio è stato costruito tra il 1898 e il 1901 per volere di un industriale del tempo, Luigi Erba. La figlia Carla, erede della villa, sposa Giuseppe Visconti di Modrone, e dall’unione nasce Luchino Visconti, famoso regista cinematografico, che trascorre molto tempo a Villa Erba, anche quando non ne sarà più il proprietario.

parco villa erba
Foto @levilledellago

L’edificio, progettato dagli architetti Angelo Savoldi e Giovan Battista Borsari, è di chiara ispirazione manierista. La struttura è a pianta quadrata e si erge su due livelli, con un’ampia scalinata che si apre verso il lago. Anche il parco è stato progettato con la medesima inclinazione: con i suoi percorsi botanici e gli alberi secolari, fa oggi parte del network Grandi Giardini Italiani.

salone villa erba
Foto villaerba.it

Dal 1986 Villa Erba è proprietà di un consorzio pubblico, il quale promuove qui concerti, mostre, fiere, congressi ed eventi privati. Gli appuntamenti nel corso dell’anno sono numerosi, e iniziano con il concordo d’eleganza Villa D’Este, un’esposizione di auto d’epoca che si svolge contemporaneamente in due sedi – Villa Erba e Villa D’Este. Altra manifestazione annuale a calendario molto apprezzata è Orticolario, un appuntamento di tre giorni che celebra la natura e i suoi fiori, piante e frutti.

ocean's twelve george clooney

Non mancano poi i personaggi famosi attirati dalla bellezza della Villa che hanno deciso di farvi tappa: da Mika e Anastacia, che si sono esibiti qui, fino a Gwen Stefani che l’ha scelta come location per un suo video musicale. Anche George Clooneyè stato avvistato più volte qui, sia per girare spot pubblicitari che per alcune scene cinematografiche di Ocean’s Twelve.

3. VILLA CARLOTTA

ingresso villa carlotta tremezzina
Foto @levilledellago

Villa Carlotta è stata costruita nel 1690 per volere del marchese Giorgio II Clerici. Grazie al nuovo proprietario Gian Battista Sommariva, la villa si arricchisce di diverse opere artistiche tra cui sculture di Canova e dipinti di Hayez, attirando l’interesse di personaggi noti dell’epoca quali Stendhal e Flaubert. Nel 1843 Villa Carlotta viene acquistata dalla principessa Marianna di Nassau, che la donerà successivamente alla figlia Carlotta (da qui il nome attuale dell’edificio). Dopo decenni di travaglio, nel 1927 la villa viene presa e gestita dall’Ente Morale Villa Carlotta.

fioritura giardini villa carlotta
Foto @levilledellago

Rispetto ai canoni dell’epoca in cui viene costruita, Villa Carlotta appare straordinariamente sobria. Oggi è possibile visitare due dei tre piani esistenti, ma il vero gioiello del complesso è lo splendido parco, che in primavera regala fioriture spettacolari. Probabilmente il giardino di Villa Carlotta è anche il più bello e curato tra le ville del lago di Como: disposto su terrazzamenti, accoglie oltre 500 specie di piante. Agrumi, 150 varietà di azalee, rododendri, palme, cedri, il giardino di bambù, la valle delle felci e molto altro da scoprire: per questo, consigliamo vivamente di visitare la villa sulla Tremezzina verso aprile/maggio, in piena fioritura.

scalinate villa carlotta
Foto @levilledellago

4. VILLA MELZI D’ERIL

villa melzi
Foto @levilledellago

Villa Melzi d’Eril è una dimora storica progettata dall’architetto Giocondo Albertolli all’inizio dell’800 per la famiglia nobile Melzi d’Eril. La facciata è in stile neoclassico, mentre la scalinata a doppia rampa e le statue di leone risentono chiaramente di altre influenze artistiche.

villa melzi d'eril bellagio
Foto @levilledellago

Oltre alla villa in sé, il complesso è costituito dalla cappella, dai giardini (dichiarati tra i più belli in Italia), dall’aranciera oggi adibita a museo e dalla collina-pineta. Gli architetti hanno sfruttato al massimo la particolare conformazione del terreno per creare un parco perfetto, preservando comunque l’assetto paesaggistico. Il giardino all’inglese è ricchissimo di piante rare ed esotiche, camelie, azalee, rododendri; di tutt’altro sapore è invece il laghetto di ispirazione nipponica, circondato da ninfee, aceri e cedri giapponesi. Per ammirare infine tutta la bellezza del parco, consigliamo la passeggiata nel viale dei platani, che si snoda per 800 metri nella proprietà di Villa Melzi.

Viale dei platani villa melzi bellagio
Foto @levilledellago

Attualmente purtroppo la villa non è aperta al pubblico, ma è sempre possibile visitare i giardini, la cappella e il museo.

5. VILLA MONASTERO

Villa monastero varenna
Foto @levilledellago

Ci spostiamo questa volta sulla sponda di Lecco, più precisamente nell’incantevole cittadina di Varenna. Villa Monastero è stata costruita tra il 1897 e il 1909 e, come dice il nome, inizialmente è un monastero cistercense sulle cui basi ha poi origine la villa come oggi si presenta. Dal 1940 il giardino di Villa Monastero è aperto al pubblico, mentre nel 1953 viene creato il centro congressi. Oggi è proprietà della Provincia di Lecco.

Giardino botanico villa monastero varenna
Foto @levilledellago

All’interno della villa troviamo una curata casa-museo, con 14 sale tutte da visitare. Con le sue molteplici possibilità di scelta, la villa si presta inoltre come sede di convegni, conferenze, seminari, corsi di formazione e altre manifestazioni. Come per Villa Carlotta, anche qui la parte più spettacolare è quella del grande giardino botanico, che si estende per circa 2km sulle sponde del lago di Como (ramo di Lecco).

Avete visitato tutti gli splendidi giardini di Villa Carlotta? Vi siete immersi nel fascino di Villa Balbianello e Villa Erba? Qual è la vostra villa preferita? Ne manca qualcuna all’appello, non perdetevi la seconda parte dedicata alle 10 ville più belle del lago di Como!

 

Related Posts

Arredare casa: 10 siti con ecommerce da non perdere

Qual è il rapporto delle persone con la propria casa? Dall’inizio della pandemia, nel marzo 2020, il legame casa-persona si

Leggi di più

Le 10 ville più belle del lago di Como – parte II

La scorsa settimana abbiamo deciso di scrivere un post di “evasione” rispetto alle classiche tematiche del settore immobiliare, trattando come

Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *